A volte qualcuno si domanda a cosa serve sapere “i fatti degli altri”, le loro storie, la loro vita. Oppure a cosa serve comunicare agli altri “i fatti propri”, le proprie emozioni, le proprie esperienze.

Confronto tra persone

Ma noi sappiamo che, in qualunque modo e in qualunque ambito avvenga, lo scambio delle proprie esperienze rappresenta una delle attività più tipicamente umane che si esprime nel grande ambito della socialità.

Condivisione di esperienze significa scambiarsi idee, emozioni, sguardi, comportamenti e molte altre comunicazioni, spesso inconsce, che ci legano gli uni agli altri.  E’ così che riusciamo a non sentirci soli, a riconoscerci, ad imparare, a capirci, rivedendoci nel modo di essere degli altri.

E’ per questo stesso motivo che la comprensione e la comunicazione delle proprie emozioni diventa uno strumento di fondamentale importanza anche nei programmi terapeutici per la cura delle dipendenze, particolarmente nella terapia di gruppo.

L’esperienza, tuttavia, oltre che all’interno del gruppo di terapia, può essere condivisa anche in gruppi più vasti come quelli che si riuniscono virtualmente in Internet.

In questa sezione compariranno pertanto le esperienze di chi è già in terapia, allo scopo di  comunicare agli altri, ma anche a se stessi,  il cammino fatto e quello in corso, per ottenere una maggiore consapevolezza dei passi compiuti.

Ma, allo stesso tempo, ci rivolgiamo anche ai visitatori del sito che soffrono della malattia della dipendenza, dicendo loro “siete i benvenuti”. Se volete condividere con noi le vostre esperienze, sarete accolti con gioia. Mandatele a questo indirizzo (segreteria@cestep.it) per vederle comparire in questa rubrica.