Ce.S.Te.P.

 
Hogan Scarpe Sportive Store Hogan 2017 Uomo Hogan 2017 Donna Hogan Stivali Outlet

Intossicazione alcolica e guida

Un rilievo particolare va dato al fenomeno degli incidenti stradali, in cui l’alcol gioca un ruolo significativo.

Ogni anno in Italia si verifica un grandissimo numero di incidenti stradali con migliaia di morti e decine di migliaia di feriti. Sull’intero territorio dell’Unione Europea i morti per incidenti stradali sono 10.000-50.000 all’anno con un milione e mezzo di feriti. I costi umani sono incalcolabili. Quelli economici sono stimati in 15,5 miliardi di euro all’anno  per cure e per invalidità permanente. In questo fenomeno il ruolo giocato dall’alcol è rilevante e si calcola che un incidente su 3-4 sia dovuto all’intossicazione alcolica.

Alcol e incidenti stradali

Alcol e incidenti stradali

E' stato calcolato che gli incidenti dovuti all’alterazione alcolica sono 1 su 4. I giovani sono una categoria particolarmente a rischio. Quasi la metà degli incidenti stradali che coinvolgono i giovani è legata all'abuso di sostanze psicoattive: alcol, alcol + sostanze stupefacenti.

Nella fascia di età fra i 16 e i 26 anni gli incidenti stradali sono la prima causa di morte

Le ultime statistiche ci riportano tuttavia  dati più confortanti, rilevando un minor numero di morti soprattutto nel fine settimana. Questo miglioramento dei dati sembra dovuto ad una maggiore controllo e alle misure più severe che sanzionano quanti vengono trovati alla guida  in stato di ebbrezza. 

L’elevata frequenza degli incidenti attribuibili all’alcol è dovuta all’alterazione delle funzioni che sono indispensabili per guidare senza rischio.

Le alterazioni cominciano a manifestarsi anche a bassi livelli di alcolemia. Vale a dire che, anche se si ha poco alcol nel sangue, ci sono ugualmente cali di efficienza nel guidatore che ha bevuto.

La tabella che segue, può darci un’idea di cosa avviene ai riflessi di un guidatore man mano che la concentrazione di alcol nel sangue aumenta.

Alcol e incidenti stradali

Alcolemia e capacità di guida

 

(da Elbel-Schleyer)

Alcolemia 0,20 gr/l Il 20% dei soggetti non sono sicuri nella guida e manifestano iniziale allungamento del tempo di reazione allo stimolo visivo.
Alcolemia 0,30 gr/l Inizia il deficit del senso di profondità (stereo-optometrico)
Alcolemia 0,40 gr/l Compare ottundimento del riflesso corneale; peggiora pericolosamente il rendimento di guida ad una velocità che non sia modesta
Alcolemia 0,50 gr/l Dal 25% al 30% dei soggetti sono incapaci di guidare correttamente
Alcolemia 0,90 gr/l Diminuisce la capacità di adattamento all’oscurità
Alcolemia 1,00 gr/l Ulteriore peggioramento dei tempi di reazione e del rendimento nella guida. Lo stato del soggetto è chiaramente evidente.
Alcolemia 1,70 gr/l Ubriachezza evidente, incapacità di valutare le distanze, gravi disturbi all’equilibrio; eccitazione e comportamento alterato.

 

Da questi dati emerge con evidenza che, quando si è alla guida non è importante quanto si è bevuto, ma quanto alcol si ha nel sangue, perché anche a bassi livelli di alcolemia le conseguenze possono essere ugualmente pericolose.

Pertanto è fondamentale ricordare che per non correre alcun rischio:

QUANDO SI SA DI DOVER GUIDARE NON BISOGNA ASSUMERE AFFATTO BEVANDE ALCOLICHE!

 

Alcol e incidenti stradali

 

Dopo quanto tempo ci si può mettere alla guida dopo aver bevuto?

Tempi di smaltimento (metabolizzazione) dell’alcol

(da Furlan - Picci)

L’alcol etilico viene eliminato dall’organismo nella misura di 100-150 mg all’ora per ogni chilo di peso corporeo. Quindi un uomo normale di 75 kg è in grado di metabolizzare in media 7,5 – 11,5 gr/ora cié 276 gr di alcol (350 cc) nelle 24 ore.

Per fare un esempio osserviamo come variano i valori di alcolemia dopo assunzione di alcol (vino di media gradazione: 1 bicchiere = 13 gr) in un uomo normale di 75 kg.

Smaltimento dell’alcol da 30 minuti a 4 ore, a digiuno (D) e dopo un pasto (P). Vino di media gradazione.

  2 bicchieri 3 bicchieri 4 bicchieri 5 bicchieri
  D P D P D P D P
dopo 30 min 0,4 0,3 0,7 0,5 0,9 0,6 1,1 0,8
dopo 1 ora 0,3 0,2 0,5 0,4 0,7 0,5 1,0 0,7
dopo 2 ore 0,1 0,1 0,4 0,2 0,6 0,4 0,8 0,6
dopo 4 ore 0,0 0,0 0,1 0,0 0,3 0,2 0,5 0,4