Torna all'indice dell'Archivio


Gioco d'azzardo patologico

Dall'Italia

Varese, 24 ottobre 2002, ore 20:30 - Rappresentazione teatrale di "Gioco all'alba"

Qualche giorno fa si è tenuta una riunione in cui sono stati definiti i dettagli in merito alla prima rappresentazione teatrale di "Gioco all'alba", tratta dall'omonimo romanzo di Schnizler, che il Dipartimento Dipendenze dell'Asl della Provincia di Varese, in collaborazione con la Provincia di Varese, LC Communication e Piccola Fucina dell'Arte, metterà in scena allo scopo di sensibilizzare la popolazione generale varesina alla problematica del gioco d'azzardo patologico. Tra queste definizioni, la data e la sede della prima rappresentazione:
Giovedì 24 ottobre 2002, al Teatro Impero di Varese (ore 20.30). Ingresso libero. Vi invitiamo a partecipare numerosi.
Seguiranno altre due repliche in date ancora da stabilirsi (probabilmente una a febbraio 2003 a Saronno e l'altra a maggio 2003 a Gallarate). Nel corso di un successivo comunicato potremo esservi più precisi.
Sul sito di Varesenews è possibile leggere l'intervista rilasciata dalla Dr.ssa Daniela Capitanucci, responsabile del progetto del Servizio Dipendenze dell'Asl per il gioco d'azzardo, sulla situazione allarmante nella provincia di Varese, dove i casi di dipendenza da GAP sono in costante aumento.

 
Giochi e lotterie - Come difendersi dalla dipendenza

La rivista mensile delle edizioni San Paolo, "Famiglia Oggi", pubblica sul numero 4 di aprile 2002 una monografia sul gioco d'azzardo, strutturata in articoli scritti da specialisti tra i quali il Dr. Michele G. Sforza e il Dr. Stefano Oliva, entrambi del Ce.S.Te.P. e rispettivamente Direttore e Coordinatore dello S.Mu.G.A.P., il Servizio Multidisciplinare sul Gioco d'Azzardo Patologico, della Casa di Cura "Le Betulle" di Appiano Gentile. Da segnalare, tra i molti contributi, quelli del Dr. Cesare Guerreschi, responsabile della S.I.I.Pa.C. , Società Italiana per l'Intervento sulle Patologie Compulsive, del Dr. Mauro Croce, del Ser.T. di Omegna (Verbania) e promotore dell'ALEA, Associazione per lo studio del gioco d'azzardo e dei comportamenti a rischio, e del Dr. Tazio Carlevaro con una retrospettiva storica su "Il gioco d'azzardo nei secoli". Nel sito Internet di Famiglia Oggi è possibile visionare gli abstract e il corpo completo dei contributi scientifici e storici presenti nella rivista.

 
 
Il giocatore d'azzardo.

Il gioco d'azzardo può trasformarsi in una vera e propria droga. Gli specialisti vedono nel giocatore d'azzardo gli stessi sintomi, le stesse crisi di astinenza dei drogati.
La "malattia del gioco d'azzardo" si può curare: ne parla in questa puntata di Essere&Benessere (la rubrica quotidiana di Radio 24 Il Sole 24 Ore) il prof. Stefano Pallanti, direttore dell'Istituto di neuroscienze di Firenze.
Dal luglio scorso il prof. Pallanti lavora al Mount Sinai Hospital della New York University, un centro specializzato nella cura dei giocatori d'azzardo.
Al Mount Sinai Hospital è in corso una ricerca che ha l'obiettivo di spiegare che cosa succede - dal punto di vista organico - al giocatore mentre gioca. Anche di questa ricerca parla il prof. Pallanti in questa puntata di Essere&Benessere.
Si può ascoltare integralmente l'intervista in archivio, collegandosi alla pagina del sito di Radio 24


Test auto-somministrato SOGS (South Oaks Gambling Screen)

Per individuare se vi siano problemi con il gioco d'azzardo e se la sua pratica sconfini nella patologia, si ricorre ad un auto-test, o test auto-somministrato, noto come SOGS (South Oaks Gambling Screen), dal nome della clinica dove fu originariamente elaborato. Il test è riportato integralmente nelle pagine di Archivio

Torna all'inizio

Ultimo aggiornamento: 01/09/2004

  Ritorna ad inizio pagina
Torna all'indice dell'Archivio                                                 

Se il vostro browser non visualizza i pulsanti di collegamento, selezionate le pagine dai link sottostanti

Home Page

Alcolismo

Disturbi alimentari

Gioco d'azzardo

Contatti

FAQ su alcolismo

Profili medici

Su di spirito

Centri d'aiuto

Link

Libri

Pubblicazioni

Novitą

Archivio

Aiutodipendenze

Testimonianze

Forum

Sommario

Per informazioni di carattere medico inviare l'e-mail a: staff.medico@cestep.it
Webmaster: webmaster.guido@cestep.it
Copyright © 2001-2008 Centro per lo Studio e la Terapia delle Psicopatologie